Carrello

Strelitzia Augusta
79

Strelitzia Augusta

As low as € 79,00
Pianta originaria del Sudafrica. Resiste anche in condizioni ambientali non ottimali e può essere coltivata all’aperto nelle regioni a clima mite. Predilige la luce e ama l’aria. L'esposizione ideale è in pieno sole ma in una posizione riparata.
- +
Proprietà
Irrigazione: Richiede frequenti irrigazioni quando la pianta è in vegetazione e in fioritura (circa 1-2 volte la settimana se è in vaso) , molto meno in inverno.
Trattamento: AMBIENTE: La Strelitzia augusta può essere coltivata all'aperto nelle località a clima temperato durante l'inverno. Generalmente viene comunque coltivata in vaso per sfruttare al meglio le caratteristiche ornamentali. TEMPERATURA: richiede un clima temperato, in inverno è consigliabile proteggere la pianta da temperature inferiori ai 10 gradi centigradi. ESPOSIZIONE: pieno sole, in posizione riparata. SUBSTRATO: leggero, sciolto, ben drenato. In contenitore si usa una composta di terriccio fibroso ricco di sostanza organica e permeabile. Se coltivata in vaso necessita di molta acqua. CONCIMAZIONE: Si raccomanda di unire all'acqua, nel periodo vegetativo, un concime complesso (ricco in potassio e microelementi) che ne favorisca la fioritura.
Fioritura: Da marzo a giugno
Esposizione: Pieno sole
Pet Friendly: No
Posizione: Pianta grande
Child Friendly: No
Descrizione
La Strelitzia augusta ha foglie grandi, distiche, sessili o lungamente picciolate, inguainanti alla base, a lembo ovalo-oblungo, cordiforme od ottuso alla base. Scapo terminale, oppure inserito ascellarmente alle foglie superiori, e brevemente estroflesso dalle guaine. Fiori grandi ed assai eleganti, poco numerosi entro una o più spate grandi, oblique e terminali; fiori pedicellati, a perigonio lungamente estroflesso. Brattee ampie spatiformi, a forma di navicella, acuminate, solitarie al termine dello scapo o in numero di due e leggermente distanti. Segmenti esterni tre, subeguali, ovalo-lanceolati, lunghi e liberi, l'anteriore carenato. Segmenti interni ineguali, i due laterali ed anteriori saldati e lobati ciascuno sul margine esterno della porzione superiore, di modo che questi due segmenti assumono una forma ad alabarda e nascondono i cinque stami. L'ovario è 3-loculare ed il frutto polisperma.