Carrello

Helichrysum Italicum
2.5

Helichrysum Italicum

A partire da € 2,50
nessuno
L'elicriso Italicum è un suffrutice, aromatico, perenne. I fiori sono prevalentemente tubulosi, di colore giallo chiaro, riuniti in capolini conici, con 12-23 fiori per capolino. La fioritura avviene nel periodo estivo e si protrae fino all'autunno.
- +
Proprietà
Irrigazione: Pianta non troppo esigente, che resiste a brevi periodi di siccità; vanno evitati i ristagni nel sottovaso ed anche in estate non bagnare più di una volta alla settimana circa.
Trattamento: TEMPERATURA: abbastanza rustica, tollera temperature invernali anche di pochi gradi sotto lo zero. ESPOSIZIONE: pieno sole. SUBSTRATO: terra universale e sabbia. CONCIMAZIONE: è utile somministrare un fertilizzante liquido bilanciato, ogni 15/20 giorni, nel periodo vegetativo. POTATURA: si tagliano i fusti troppo allungati, quelli secchi o danneggiati. RINVASO: lo si effettua solo quando la pianta si è accresciuta troppo ed il vaso successivo dovrà essere appena più grande del precedente. IMPIANTO: si piantano le giovani piantine in aprile-maggio. Densità di piantagione: 10-15 piante per mq.
Fioritura: Da giugno a ottobre
Esposizione: Pieno sole
Pet Friendly: No
Child Friendly: No
Descrizione
L'elicriso Italicum è un suffrutice, aromatico, perenne, il portamento della pianta è piuttosto compatto, con fusti semilegnosi contorti, alti 25-40 cm. Le foglie sono fitte, lineari, verde-argentato, lunghe 1-5 cm e spesse circa 1 mm. I fiori sono prevalentemente tubulosi, di colore giallo chiaro, riuniti in capolini conici, con 12-23 fiori per capolino, in cui prevalgono quelli maschili. La fioritura avviene nel periodo estivo e si protrae fino all'autunno. II frutto è un achenio (frutto secco), ovale-oblungo, con la superficie corrugata da numerosi piccoli tubercoli. La sottospecie italicum è presente in tutta Italia e si distingue dall'altra soprattutto per il maggiore sviluppo. La sottospecie microphyllum si ritrova soprattutto sui litorali e nelle aree interne di Sardegna e Corsica, dove sono presenti anche altre specie endemiche di elicriso. I caratteri distintivi del genere Helichrysum sono, però, anche molto legati anche alle condizioni ambientali di crescita.