Carrello

Hydrangea Ortensia Bianco

Hydrangea Ortensia Bianco

nessuno
Arbusto vigoroso, con rami bruni e grandi foglie seghettate. Le infiorescenze sono dei corimbi globosi, costituiti prevalentemente dai fiori sterili, i piu' appariscenti. I fiori presentano grandi dimensioni e sono portati terminalmente ai rami.Pianta di facile coltivazione.
Proprietà
Irrigazione: Durante l'inverno, la pianta va in riposo e quindi quasi non occorre praticare irrigazioni (1 volta al mese, se non piove mai). Durante la ripresa vegetativa, l'Ortensia necessita di molta acqua, con irrigazioni anche quotidiane. Nel periodo estivo, se le temperature diventano torride, sono a volte necessarie anche piu' irrigazioni nell'arco della giornata. Attenzione a non usare acque troppo ricche di calcio o di cloro.
Trattamento: SUBSTRATO: e' decisamente 'calcifuga', ovvero non sopporta i terreni ricchi di calcio.Terreni acidi, ideale terra di brughiera, terriccio di faggio e torba bionda. ESPOSIZIONE: in posizione luminosa, meglio se non direttamente al sole, che comunque tollera molto bene. TEMPERATURA: pianta rustica. Si adatta quasi ovunque nelle zone temperate e fresche. Soffre il grande caldo. FIORITURA: l' Ortensia necessita di freddo per andare a fiore. Il fabbisogno di freddo si realizza naturalmente, se la pianta è tenuta all'esterno. Il colore dei fiori è generalmente influenzato dal pH del terreno. Il colore azzurro, rosa o lilla dipende, infatti, sulla stessa pianta, dalla reazione del terreno. Se il terreno è leggermente alcalino, si avrà il colore rosa o lilla. Se, invece, la reazione del terreno è nettamente acida, i fiori tenderanno all'azzurro. CONCIMAZIONE: la concimazione influenza generalmente la colorazione dei fiori. Somministrando solfato di alluminio o allume ammoniacale oppure solfato di ferro o allume di rocca si possono ottenere fiori azzurri. Concimando con con fosforo e potassio, si ottengono, invece, belle ortensie rosa. Durante la fioritura, si sospendono le concimazioni per il colore e si applicano concimazioni a piu' alto titolo di azoto. Alcune varietà hanno colorazioni specifiche indipendenti dalla reazione del terreno, come, ad esempio, le varietà a fiori bianchi. RINVASO: a fine fioritura. Di solito ogni anno o ogni 2 anni. POTATURA: a fine fioritura o meglio a fine inverno. La fioritura si avrà sui rami di un anno, che non vanno potati, mentre occorre potare i rami di 2 o più anni in modo da stimolare l'emissione di nuovi rami sui quali saranno i fiori dell'anno seguente.
Fioritura: Da marzo a ottobre
Esposizione: Mezz'ombra
Pet Friendly: No
Child Friendly: No
Descrizione
Arbusto vigoroso, con rami bruni e grandi foglie seghettate. Le infiorescenze sono dei corimbi globosi, costituiti prevalentemente dai fiori sterili, i piu' appariscenti. I fiori presentano grandi dimensioni e sono portati terminalmente ai rami. Pianta di facile coltivazione.