Terrazzi e giardini come rifugi dal caos della città.

Il nostro spazio verde, piccolo o grande che sia, ci permette di evadere dal frastuono e dalla vita frenetica della città, e allora perché non decorarlo con piante che ci facciano riscoprire i 5 sensi, creando un vero e proprio giardino sensoriale. Vediamo insieme quali sono!

Le piante e la vista

Per il piacere della nostra vista possiamo giocare con i colori, non solo dei fiori ma anche delle foglie colorate delle nostre piante. Dal rosso del loropetalum al grigio della lavanda o ancora al giallo dell’euonymus aureo. Si possono poi creare macchie di colore utilizzando le fioriture stagionali oppure giocare con i contrasti, raggruppando fiori e piante di diverse dimensioni e colori. L’importante è considerare sempre la zona di esposizione, in modo che le nostre piante da esterno possano stare bene e donarci, nel tempo, il piacere di vederle crescere forti e rigogliose.

Le piante e il gusto

Parliamo di tutte quelle piante che danno più gusto alla nostra vita, come la menta per un ottimo the o un cocktail dissetante, o la stevia, come dolcificante naturale e perché no un bel limone fresco. Insomma tra le piante aromatiche e gli alberi da frutto c’è l’imbarazzo della scelta! E soprattutto sono piante facili da coltivare, anche nei nostri terrazzi.

Le piante e l’udito

Cosa c’entrano le piante con l’udito?

Ebbene sappiate che possiamo sostituire al suono incessante del traffico sotto casa il bellissimo cinguettio degli uccellini o il ronzio delle ali dei nostri amici impollinatori. Perché questo avvenga vi basterà mettere in terrazzo piante che producono piccole bacche, come la pyracanta, la lantana, la nandina domestica o il mirto. Queste piante attireranno uccellini canterini, dal pettirosso ai merli o alle gazze. I fiori d’arancio, le margherite, il rosmarino, la salvia, l’erba cipollina e i tulipani sapranno invece attirare le nostre amiche api, continuamente minacciate, aiutandole cosi a sopravvivere.

Le piante e il tatto

Ci sono alcune piante in grado di trasmettere sensazioni tattili, ad esempio l’Eremophila Nivea con le sue foglie argentee, vellutate e setose spinge al contatto fisico, regalando un forte impatto emozionale e visivo. Altre piante piacevoli al tatto sono la celosia crestata, il pennisetum, la cineraria ma anche i muschi e il licheni.

Le piante e gli odori

Immaginiamo di stare in un giardino, ora chiudiamo gli occhi e respiriamo, il profumo inebriante delle piante e dei fiori ci fa provare delle bellissime sensazioni di calma e benessere. Per ricreare tutto questo nel proprio giardino o terrazzo andiamo a vedere quali sono le essenze maggiormente profumate. Sicuramente l’olea fragrans, le aromatiche, ma anche piante rampicanti come i gelsomini, lo stephanotis e il caprifoglio. E non dimentichiamo la gardenia, una bellissima acidofila che possiamo mettere in uno spazio all’ombra.

Creare uno spazio verde dove stimolare i 5 sensi è sicuramente un’idea facile da realizzare e che vi permetterà di rilassarvi e ripristinare il contatto con la natura.