Licheni stabilizzati: cosa sono e come utilizzarli per arredare in maniera originale la tua casa

Oggi vogliamo parlarvi di come valorizzare le vostre pareti con dei bellissimi quadri colorati vivi e morbidi! Parliamo dei licheni stabilizzati.

I licheni stabilizzati, ma cosa sono?

Il lichene utilizzato per questo tipo di istallazioni viene raccolto dal nord Europa, solitamente nella penisola scandinava, nel momento in cui è più rigoglioso, per poter essere successivamente trattato con un mix di resine naturali e glicerina, rendendolo “stabile” e quindi immutabile nel corso degli anni.

Come si mantengono?

Come abbiamo detto il procedimento che viene applicato a queste piante fa si che esse non cambino nel corso del tempo riducendo in questo modo la loro manutenzione. Infatti non necessitano di acqua ma solo di un tasso di umidità che non scenda sotto il 40%, l’ambiente non deve essere quindi né troppo secco né troppo umido e inoltre non ci deve essere costantemente il sole diretto nel luogo dove decidiamo di metterle. 

Come realizzare la nostra installazione

Su di un supporto plastico possiamo dar vita alla nostra istallazione, sia su una grande parete che su un piccolo quadro. Per fissare i licheni a questi supporti sono necessari collanti specifici e adatti al processo di stabilizzazione, per evitare che si deteriorino e sbriciolino nel corso del tempo.

Scegliere di realizzare il verde stabilizzato dentro casa, sia si tratti di una grande parete che di un piccolo spazio vi permetterà di portare la natura nelle vostre case. Infatti non solo le piante cresceranno in queste pareti verticali, rendendo così la nostra casa più bella, ma allo stesso tempo purificheranno l’aria, migliorando cosi la qualità della nostra vita.